4 sfide nella Comunicazione di coppia: come vivere una Relazione autentica

Tabella dei Contenuti

Hai mai avvertito quel senso di frustrazione nella comunicazione di coppia quando sembra che tu e il tuo partner parliate lingue diverse, nonostante il desiderio di capirvi a vicenda?

Bene, sei nel posto giusto!

Iniziamo con una domanda: hai mai pensato che la chiave per una connessione più profonda con il tuo partner potrebbe trovarsi oltre le parole?

In questo articolo, parleremo delle sfide comuni nella comunicazione di coppia e ti daremo consigli pratici su come superarle. Scoprirai come migliorare la tua comunicazione, andando oltre le parole per creare un legame più forte e autentico con il tuo partner.

Siamo qui per aiutarti a rendere la vostra connessione più profonda e significativa.

comunicazione di coppia

Identificare le Barriere nella Comunicazione di coppia

Esistono numerose barriere della comunicazione che possono creare problemi all’interno della coppia. Tra quelle più frequenti vi sono:

  • assenza di un ascolto attivo, che ci impedisce di comprendere realmente l’altro generando dei fraintendimenti. Ad esempio: immagina che il tuo partner stia raccontando la sua giornata, ma tu sei distratto dal telefono. Non ascoltare attentamente può portare a fraintendimenti sulla sua esperienza e creare distanza.
  •  la paura di esprimere i sentimenti per via di un’insicurezza personale o del timore del giudizio da parte del partner, che impedisce la comprensione reciproca e ostacola la risoluzione sana dei conflitti. Ad esempio: se hai paura che il tuo partner giudichi la tua preoccupazione per il lavoro, potresti evitare di condividere i tuoi sentimenti. Questo crea un vuoto nella comprensione reciproca e ostacola la risoluzione dei problemi.
  • l’uso di un linguaggio negativo, critico o offensivo, che può creare un clima emotivo spiacevole e ostile. Ad esempio: utilizzare frasi come “Non fai mai nulla correttamente” anziché comunicare in modo costruttivo può creare un ambiente emotivo spiacevole, rendendo difficile affrontare i problemi insieme.
  • la differenza dello stile comunicativo del singolo partner: ogni individuo ha il proprio modo di comunicare con l’altro in termini di velocità dell’eloquio, tono della voce, vocabolario e questo può generare fraintendimenti e/o frustrazioni. Ad esempio: se un partner è abituato a comunicare in modo diretto e l’altro preferisce esprimersi in modo più indiretto, possono sorgere fraintendimenti sulla chiarezza delle intenzioni, generando frustrazioni.

Ascolto Empatico: La Chiave per la Connessione

L’ascolto empatico è uno degli ingredienti fondamentali della comunicazione poiché ci consente di capire profondamente le emozioni e le prospettive della persona con la quale parliamo, offrendole un sostegno senza esprimere nessun tipo di giudizio. 

Per migliorare la tua capacità di ascolto, puoi provare questo esercizio pratico:

  1. Scegli un Argomento: Insieme al tuo partner, selezionate un argomento di discussione significativo.
  2. Chiedi di Parlare: Invita il tuo partner a parlare dell’argomento scelto per 3-5 minuti. Nel frattempo, concentrati su di lui/lei, ascoltando attentamente senza interrompere.
  3. Riflessione Silenziosa: Durante il discorso del tuo partner, rifletti sulle emozioni e sul contenuto di ciò che viene comunicato.
  4. Sintesi e Feedback: Dopo l’esercizio, sintetizza ciò che hai compreso dal discorso del tuo partner, dicendo ad esempio: “Quindi, se ho capito bene, tu senti che…” o “Hai menzionato che provi questa emozione…”. Successivamente, chiedi al tuo partner un feedback per valutare l’efficacia del tuo ascolto.

Questo esercizio non solo migliora la tua capacità di ascoltare attivamente ma anche rafforza la connessione comunicativa, creando un ambiente in cui entrambi vi sentite compresi e supportati.

Comunicazione di coppia Senza Giudizio

Nella comunicazione di coppia, è cruciale mantenere un dialogo aperto e incoraggiante. Dovreste sentirvi liberi di condividere i vostri pensieri e sentimenti senza temere giudizi. Ascoltate attivamente il vostro partner, anche quando non concordate. Cerca sempre di capire il suo punto di vista, cercando di metterti nei suoi panni, e cerca di evitare critiche o insulti. Accettarsi reciprocamente, con pregi e difetti, è fondamentale. Questo approccio permette a entrambi di comunicare liberamente senza nascondere pensieri o comportamenti.

Esempi pratici:

  1. Dialogo aperto: Invece di dire “Non voglio che tu lo sappia, ma...” puoi dire “Ho qualcosa da condividere con te, posso parlarti apertamente?
  2. Ascolto attivo: Quando il tuo partner esprime un’opinione diversa, invece di interrompere, ascolta attentamente e rispondi con “Capisco che tu pensi così, dimmi di più su come ti senti.”
  3. Empatia: Se il tuo partner ha avuto una giornata difficile, anziché criticare la sua reazione, potresti dire “Posso capire che sia stata una giornata stressante per te. Come posso aiutarti?
  4. Accettazione reciproca: Piuttosto che nascondere un errore, potresti dire “Ho commesso un errore, ma sono pronto a imparare da questa situazione. Cosa ne pensi?”

L’obiettivo è creare uno spazio sicuro in cui entrambi possiate essere autentici senza timore di giudizio.

Gestire i Conflitti in Modo Costruttivo

Durante una discussione con il partner, è comune commettere errori che possono intensificare i conflitti. Questi includono squalificare il punto di vista dell’altro, cercare di imporre la propria opinione, criticare o attaccare e alzare il tono di voce, senza mai chiedere scusa.

Spesso, i conflitti sono gestiti in modo inefficace a causa dell’impulsività e dell’aggressività alimentate dalla rabbia. In situazioni come queste, un esercizio utile per ridurre la tensione è chiamare un “Time out“. Interrompendo la discussione, entrambi i partner prendono una pausa di 15-20 minuti, lasciando la stanza per calmarsi. Al ritorno, l’atmosfera è più serena, consentendo di affrontare la discussione in modo più pacato.

Esempio pratico: Immagina che tu e il tuo partner state discutendo su una decisione importante. Durante la conversazione, tu alzi il tono di voce per far valere il tuo punto di vista, mentre il tuo partner reagisce criticando la tua posizione. Invece di continuare su questa strada, entrambi potete riconoscere l’escalation e decidere di chiamare un “Time out”. Durante la pausa, riflettete sui vostri sentimenti, poi tornate più calmi e pronti ad affrontare la discussione in modo più costruttivo.

La Comunicazione Non Verbale 

L’elemento cruciale della comunicazione tra esseri umani è quella che viene definita “Comunicazione analogica” o “non verbale”: il tono di voce, la velocità dell’eloquio, la postura, le espressioni facciali, la distanza dall’interlocutore. È molto più importante il modo in cui si dice qualcosa piuttosto che il suo contenuto. Quando parli con il tuo partner stai molto attento al tuo linguaggio del corpo e al modo in cui ti esprimi perché è ciò che fa la differenza!

Esercizio di Rafforzamento della Comunicazione

Provate questo potente esercizio insieme:

sedetevi e dedicate del tempo alla riflessione sui vostri desideri e bisogni personali. Potrebbero riguardare la vita quotidiana, la vostra relazione o gli obiettivi futuri. A turno, condividete apertamente e sinceramente ciò che desiderate.

Nel corso della conversazione, evitate accuse o giudizi e focalizzatevi su come vi sentite e su come potreste migliorare. Dopo aver condiviso i vostri pensieri, cercate insieme soluzioni o compromessi che soddisfino entrambi. Questo esercizio mira a costruire una comprensione reciproca delle vostre esigenze, creando uno spazio per collaborare verso il benessere della vostra relazione.

Leggendo questo articolo, comprenderete come superare le barriere di comunicazione con il vostro partner sia possibile e incredibilmente gratificante. Lo sviluppo di abilità comunicative efficaci diventa una strada per creare connessioni più profonde, risolvere conflitti e costruire una relazione più solida e appagante.


Autore: Anna E. coach e psicologa SOSRelazioni

Aree di interesse
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica: viene aggiornato senza regolarità e le pubblicazioni non sono da ritenersi periodiche in quanto a discrezione dell’autore. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001
Chi siamo

Siamo un team di oltre 90 persone, con sede operativa a Pesaro, nelle Marche, ed una presenza capillare sul territorio italiano grazie al nostro prezioso team di coach-psicologi, esperti relazionali e content producer.

Raccontaci
la tua storia

Clicca sul link qui sotto e scrivici in che modo possiamo esserti di aiuto, sarà per noi un piacere conoscerci e supportarti!