Gestione dei figli: sto facendo bene o male? 4 passi per capirlo

Tabella dei Contenuti

La gestione dei figli durante una crisi o una fase di riconciliazione è una sfida complessa che richiede non solo sensibilità e attenzione, ma anche una profonda comprensione dei ruoli genitoriali e una comunicazione efficace.

La paura di sbagliare o di essere un genitore insufficiente o di non saper affrontare nel modo giusto la gestione dei figli può scatenare una crisi personale, influenzando negativamente il modo in cui affrontiamo la situazione. Tuttavia, è fondamentale superare questi timori e adottare un approccio calmo e collaborativo per garantire il benessere dei nostri figli.

Ma come possiamo gestire al meglio i nostri figli durante una crisi o una riconquista?

gestione dei figli

Affrontare la Paura di sbagliare e la Pressione Genitoriale

Prima di affrontare la gestione dei figli durante una crisi o una riconciliazione, è importante affrontare la paura di sbagliare. La pressione per essere genitori perfetti può essere travolgente, ma è essenziale comprendere che tutti commettiamo errori e che la perfezione non è realistica. Accettare i propri limiti e imparare dagli stessi è parte integrante della crescita personale e genitoriale.

Un esempio di come gestire la paura è raccontare ai figli stessi le proprie esperienze di crescita, condividendo momenti in cui si è affrontata l’incertezza e si sono superate le difficoltà. Questo non solo dimostra un approccio aperto alla vulnerabilità, ma aiuta anche i figli a capire che l’imperfezione è una parte normale della vita.

Infatti, spesso pensiamo che un genitore debba essere sempre forte o che non debbano esserci segreti tra genitori e figli. Ma così si rischia solo di dimenticare quali siano i propri ruoli e utilizzare i figli come esca per ferire o vendicarsi del partner o ancor peggio di renderli propri complici influenzando negativamente la futura vita sentimentale dei propri figli.  

famiglia felice che guarda il telefonino

4 passi per capire come affronti la gestione dei figli

Ecco 4 passi per capire se stai gestendo bene o male i tuoi figli.

Ruoli Genitoriali Distinti

La distinzione dei ruoli genitoriali è fondamentale per garantire un ambiente familiare stabile. Ogni membro della famiglia – mamma, papà, figlio, figlia – ha un ruolo specifico che deve essere rispettato. Spesso, in periodi di crisi, si tende a invertire o a sovraccaricare i ruoli, causando confusione e tensioni.

Ad esempio, il padre potrebbe assumere il ruolo di consolatore quando la madre è emotivamente provata, ma è importante evitare che questa dinamica diventi la norma. Invece, entrambi i genitori dovrebbero collaborare attivamente per mantenere i propri ruoli, contribuendo così a un ambiente familiare più equilibrato.

Collaborazione Continua tra i Partner

Indipendentemente dalla natura della crisi, è fondamentale mantenere una collaborazione continua tra i partner. Anche se la relazione romantica attraversa un periodo difficile, il fatto di rimanere uniti come genitori è cruciale per il benessere dei figli.

Un esempio pratico di collaborazione potrebbe essere la condivisione delle responsabilità quotidiane in modo equo. Anche se la relazione sentimentale è sotto stress, i genitori possono dimostrare ai figli che lavorano insieme per garantire la stabilità familiare. Questo tipo di collaborazione è essenziale per trasmettere un messaggio positivo ai figli sul valore dell’unità familiare.

Comunicazione Chiara e Aperta

Una comunicazione chiara e aperta è il fondamento di qualsiasi relazione sana, soprattutto durante periodi di crisi. Evitare di coinvolgere i figli in questioni irrisolte è cruciale per preservare il loro benessere emotivo.

Ad esempio, se i genitori stanno affrontando una crisi coniugale, è meglio affrontare le discussioni quando i figli non sono presenti. La comunicazione aperta tra i partner è essenziale per risolvere i problemi senza coinvolgere i figli in tensioni emotive non necessarie.

Rispondere alle Domande con Empatia

Quando i figli pongono domande sulla situazione familiare, è importante rispondere con empatia e chiarezza. Evitare di evadere le domande o di mostrare eccessiva preoccupazione può contribuire a mantenere un ambiente di fiducia.

Un esempio pratico potrebbe essere quando un figlio chiede il motivo di una tensione tra i genitori. Invece di evitare la risposta o di minimizzare la situazione, i genitori possono rispondere in modo onesto e appropriato all’età del bambino, fornendo rassicurazioni sulla loro capacità di affrontare la situazione.

E se il partner non fosse disponibile?

In situazioni in cui il partner non è disponibile, è ancora possibile gestire la situazione in modo efficace. Mostrare sicurezza e disponibilità al dialogo è cruciale per mantenere un ambiente di fiducia e per risultare attraenti agli occhi del partner.

Ad esempio, se uno dei partner è temporaneamente assente, l’altro può assumere un ruolo guida, enfatizzando l’importanza dei rispettivi ruoli genitoriali. Mantenere un dialogo aperto con il partner mancante può aiutare a mantenere la connessione e a lavorare insieme per il bene dei figli.

gestione di figli

Gestire i figli durante una crisi o una riconciliazione richiede impegno, pazienza e consapevolezza dei propri ruoli genitoriali. Accettare la propria imperfezione, mantenere una collaborazione continua tra i partner e comunicare chiaramente con i figli sono elementi chiave per creare un ambiente familiare sano.

Attraverso esempi concreti e consigli pratici, è possibile affrontare le sfide con maggiore fiducia e solidarietà. Ricordare che ogni famiglia è unica e che non esiste una soluzione universale, ma investire tempo ed energia nella comprensione reciproca può portare a risultati positivi a lungo termine.

Aree di interesse
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica: viene aggiornato senza regolarità e le pubblicazioni non sono da ritenersi periodiche in quanto a discrezione dell’autore. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001
Chi siamo

Siamo un team di oltre 90 persone, con sede operativa a Pesaro, nelle Marche, ed una presenza capillare sul territorio italiano grazie al nostro prezioso team di coach-psicologi, esperti relazionali e content producer.

Raccontaci
la tua storia

Clicca sul link qui sotto e scrivici in che modo possiamo esserti di aiuto, sarà per noi un piacere conoscerci e supportarti!